sabato 19 agosto 2017

GET TO KNOW ME TAG

Buongiorno lettori!
Oggi  vi porto un Tag. Avete notato che non c'è il Book in Tag?  
Strano vero? 
Questo è un Tag che sto vedendo da un po' in giro. Ho letto le domande e pensavo fosse carino, quindi ho deciso di postarvelo. 
Sono trenta domande che mi permettono di farvi conoscere qualcosina in più di me e della mia vita!
Se siete curiosi continuate pure a leggere!


1. Qual'è il tuo secondo nome? 


Non ne ho, ma per "sputtanarmi" vi dico che alle elementari andavo in giro a dire ai bimbi che il mio secondo nome era Bloom, perché mi andavo pazza per le Winx.  Il problema è che la mia preferita era Flora. 
Trash già da bambina. 


2. Colore preferito? 

Io amo i colori! ** 
Però i due colori che apprezzo di più sono  il Nero e l'azzurro! 


3. Qual'è stato il tuo primo migliore amico? 

Sara, una ragazza che veniva a scuola con me alla materna. I rapporti si sono interrotti quando le ho spaccato, accidentalmente, un braccio. Giuro, non l'ho fatto a posta, stavamo giocando.
Però a distanza di anni mi saluta ancora quando mi vede passare. 



4. Quanto sei alta?  

La bellezza di 1.70.
Si, insomma, sono nella norma.


5. Cani o gatti?  

Ho sempre preferito i cani, ma nemmeno i gatti mi dispiacciono. 

sabato 12 agosto 2017

TOP 10 SERIE CHE NON HO INTENZIONE DI FINIRE

Buongiorno lettori! 
Come state?  Come procedono le vostre letture?  Per me è un ni. Non riesco, con questo caldo, a stare troppo tempo davanti a un libro. Questa cosa mi disturba alquanto. Però mi sto portando avanti con moltissime serie TV, quindi aspettatevi un post!
Sono anche indietro con la sfida annuale di Goodreads, ma riuscirò a mettermi in pari. (Book Power!)
Ma non siamo qui per lamentarci, forse, ma per parlarvi delle 10 serie che, al momento, non ho intenzione di portare a termine. Dico al momento perché, magari, in futuro potrei cambiare idea. 
Se ci sono alcune delle vostre serie preferite, non prendetela come offesa, sono solo gusti e opinioni! 
Non c'è nessun ordine la lista è completamente random. 

Detto questo procediamo! 



Con questa serie è sempre stato un rapporto amore/odio, ci sono state cose che mi sono piaciute e altre, AMERICA SINGER, che mi hanno proprio fatto girare le scatoline...ma solo un po'. Però tutto sommato era una serie godibile. 
E poi è arrivata lei... EADLYN. 
E tutte le cose inutili che succedono in "The Heir".
Ci ho impiegato un'eternità a terminare quel libro. 
Poi Ilenia ha fatto la recensione trash di "The Crown", e capendo come andava la storia ero tipo: Nope, next. 
Poco prevedibile comunque eh.. 




Questa serie l'ho iniziata a leggere non appena è stata pubblicata in Italia. 
Infatti "Non dirmi un'altra bugia" è stato pubblicato nel 2014.
Il primo era anche caruccio, insomma, per un'adolescente inesperta in libri e ammore come me.
Dopo, gli altri hanno iniziato a degenerare. Sopratutto "Promettimi che mi amerai", porca pupazza se è stata ardua e imbarazzante come lettura. SEMPRE SECONDO LA MIA OPINIONE. Anche qui mi mancherebbe da leggere solo l'ultimo, ovvero il libro che parla di Owen, il fratello minore di Fable. E già il fatto che mi ricordi i loro nomi senza aver cercato è preoccupante. 

martedì 8 agosto 2017

Release Week Tour "Per Combatterti" di Chiara Cilli

Buongiorno lettori, come state? Speriamo tutto bene come sempre. Oggi un post speciale perchè partecipiamo al Release Blitz del quinto libro della serie Blood Bonds, "Per combatterti" di Chiara Cilli. Se siete curiosi continuate a leggere il post!


Felice release day a Chiara Cilli!
Esce oggi Per Combatterti, quinto volume della serie dark contemporanea Blood Bonds, il secondo con protagonisti André Lamaze e Nadyia Volkov! Scorrete il post per i link d'acquisto, godetevi l'estratto e il booktrailer e partecipate al giveaway per vincere una copia autografata ❤



Titolo: Per Combatterti
Serie: Blood Bonds #5
Genere: Dark Contemporary Romance
Pagine: 208
Editore: Selfpublished
Prezzo eBook: € 2.99
Prezzo cartaceo: € 9.90



Nella mia mente sento ancora il riverbero delle frustate.
Ogni giorno i segni sulla mia pelle mi ricordano quello che lui mi ha fatto.

Ho dovuto lasciarla, o saremmo morti.
Credevo sarebbe tornato per portarmi via. Ma non l’ha fatto.

Ora devo concentrarmi sul mio scopo.
Ora appartengo alla Regina.

È arrivato il momento di punire coloro che mi hanno fatto del male.
Il momento di affrontare il mio primo incarico è arrivato.

Non importa se mi ritroverò Nadyia tra i piedi.
Ma non sarò mai in grado di uccidere colui che ho amato.

Avrò la mia vendetta.


Questo romanzo contiene situazioni inquietanti, scene violente e omicidi. Non adatto a persone suscettibili ai temi trattati. +18


ACQUISTA ORA CON 1-CLICK



|| AmazonKoboiBooksGoogle Play ||



|| AmazonKoboiBooksGoogle Play ||


NON PERDERE I PRIMI TRE ROMANZI DELLA SERIE




LEGGI L'ESTRATTO

«Voglio andare a casa», gemetti incollerita.
«Non hai più una casa, Nadyia.»
Mi voltai di colpo, ringhiando a denti stretti: «A causa tua».
André mi fissò, penetrante. Sondava il mio sguardo con troppa attenzione, il volto duro come la pietra.
Avrei voluto attaccarlo. Qui, in mezzo alla strada, davanti a tutta questa gente. Costringerlo a reagire così da poter gridare e attirare l’attenzione dei miei genitori.
«Non farlo, Nadyia», mi avvertì André, quasi mi avesse letto nel pensiero. «Firmeresti la loro condanna a morte.»
Serrai gli occhi, ricadendo con la fronte sul suo petto. L’ira e la sofferenza mi bruciavano l’ossigeno nei polmoni, mi ostruivano la trachea. Volevo solo piangere disperatamente. Dio, quanto lo volevo.
Volevo crollare tra le braccia di colui che aveva dato origine alla mia pena.
Attraverso le palpebre dischiuse, vidi che lui stava stringendo le mani con tale veemenza da far sbiancare le nocche.
Si stava trattenendo con tutte le sue forze per non toccarmi.
Lo odiavo.
«Ho visto cos’è successo stamattina, in quella cucina», disse di punto in bianco.
Trasalii, tirandomi indietro di scatto. Stava… stava parlando di quello che era accaduto con Marc? Come faceva a saperlo? Poi capii. Una microcamera. Chissà quante altre ne aveva piazzate in giro per la casa, mentre io ero di guardia alla camera di Marc.
Un senso di vergogna mi invase, facendomi schizzare il battito alle stelle. Mi aveva visto approssimarmi al mio migliore amico come una leonessa pronta ad avventarsi sulla gazzella. Mi aveva visto perdere il contatto con me stessa.
Aveva visto affiorare il sicario forgiato da lui e Ekaterina.
Aprii la bocca per dire qualcosa, ma nulla ne uscì.
André espirò pesantemente dalle narici, l’espressione inflessibile. «Fa’ il tuo lavoro e torna a Véres. Oggi.»
Raddrizzai le spalle con piglio determinato. «Non porterò a termine la missione. Dirò a Ekaterina che scelgo di diventare una sentinella della città.»
All’improvviso i suoi occhi mandarono lampi. «E nel momento in cui lo farai, lei ti ammazzerà.»
Tentai di non rabbrividire. «Possiamo scegliere.»
«Le altre possono. Tu no. Tu sei diversa per la Regina.»
Distolsi lo sguardo con rabbia.
Un istante dopo lui mi ghermì per la mascella, gli occhi che divoravano i miei. «Lei vuole il tuo dolore e la tua resa. Se andrai contro il suo volere, ti farà giustiziare.»
Non replicai.
Non mi interessava.
André mi aveva salvato la vita una volta, non poteva farlo di nuovo. Non volevo.
Se aveva ragione, allora avrei affrontato il mio fato a testa alta.
Lentamente, mi sottrassi alla sua presa e mi girai per osservare i miei genitori per l’ultima volta. Mi portai le dita alle labbra e mandai loro un bacio, asciugandomi la lacrima che, solitaria, mi solcò la guancia.
«Non importa quello che provo per te», dissi, il tono che incarnava desolazione. «Ero felice. Ero amata. Amavo così tanto.» Trassi un profondo respiro, quindi ruotai nuovamente verso André. «Poi sei arrivato tu. Sei un tornado che si lascia dietro solo macerie.» Boccheggiai, combattendo per ingoiare il magone e il rancore che distorcevano la mia voce. «Tu mi hai tolto tutto. E non ti perdonerò mai, mai per questo.»
André rimase stoico, scrutandomi dall’alto con severità.
Sapendo che non avrebbe aggiunto altro, me ne andai, i pezzi del mio cuore che piombavano sui sampietrini passo dopo passo.


GRAPHIC TEASER




GUARDA IL BOOKTRAILER




PARTECIPA AL GIVEAWAY

a Rafflecopter giveaway

L'AUTRICE

Nata il 24 gennaio 1991, Chiara Cilli vive a Pescara. I generi di cui scrive spaziano dal Dark Fantasy e Dark contemporaneo all’Erotic Suspense. Ama le storie d'amore intense e tragiche, con personaggi oscuri, deviati e complicati.

|| FacebookTwitterWebsiteGoodreadsAmazonPinterestInstagramGoogle+YouTubeNewsletter ||

venerdì 4 agosto 2017

Recensione "ONE OF US IS LYING" DI Karen M. McManus

Buongiorno lettori! 
Vi sto scrivendo questa recensione con i miei Fall Out Boy di sottofondo, quindi se la trovate un po' disagiata è per questo motivo.
Oggi parliamo di un libro uscito in America qualche mese fa e spero con tutto il mio cuore che venga pubblicato anche in Italia perchè mi è davvero piaciuto! 
Iniziamo, non vedo l'ora!


TITOLO: One uf us is lying
AUTORE: Karen M. McManus
SERIE:  Stand Alone
USCITA: 30 Maggio 2017 Non ancora tradotto in Italia
EDITORE:  Delacorte Press
GENERE: Young Adult - Thriller
PAGINE: 370

TRAMA :

One of us is lying racconta la storia di cosa succederebbe se cinque sconosciuti sono messi in punizione e solamente quattro di loro ne uscissero vivi. Tutti sono sospettati e tutti hanno qualcosa da nascondere.
Se prestate attenzione potreste risolvere il mistero.

Un lunedì pomeriggio, cinque studenti della Bayview High vengono messi in detenzione.

Bronwyn, il cervello, vuole andare a Yale e segue sempre le regole.

Addy, la bellezza, l'immagine perfetta della principessa del ballo scolastico.

Nate, il criminale, è già in libertà vigilata per spaccio di droga.

Cooper, l'atleta, è la star del baseball.

E Simon, l'emarginato, è il creatore della famosa app di gossip della Bayview Hight.

Simon non uscirà mai dalla classe. Prima del termine della detenzione Simon muore. E d'accordo con gli investigatori la sua morte non era un'incidente. E' morto lunedì. Ma martedì, nella sua app, vengono postate succose verità relative agli altri quattro compagni di detenzione, cosa che li rende tutti sospetti.
O sono solo dei perfetti zimbelli per un'assassino che è ancora a piede libero? 
Tutti hanno dei segreti, vero? Quello che  veramente importa è quando lontano andrai per proteggerli.

"Sono tutti d'accordo o c'è qualcuno che sta tirando i fili? Chi è il padrone del fantoccio e chi è il fantoccio? 



Quando ho visto questo libro girare per la prima volta tra i canali di Booktubers che seguo ho capito che doveva essere mio e che dovevo assolutamente leggerlo. 
Un Young Adult con un omicidio quasi impossibile da risolvere? Un mistero? Un' indagine? MIO MIO E MIO!
Musica per le mie orecchie (o forse dovrei dire occhi... O mente?  Boh, fate voi insomma).
Come avete capito, la trama è davvero semplice: cinque ragazzi si ritrovano lunedì pomeriggio in punizione. Tra questi cinque ragazzi non c'è nessun legame. 
Alcuni si conoscono di vista, altri frequentano qualche corso assieme, mentre alcuni non si sono mai rivolti la parola. Sono praticamente dei perfetti sconosciuti.

Però erano tutti presenti nel momento in cui Simon è morto.
In aula c'erano solo loro, nessun altro. Chi è il colpevole?  
Di chi ti puoi fidare?  
E' stato solo uno di loro o è stata una cosa organizzata da tutti? 


"Mi alzo e le tendo mia mano. Mi lancia un' occhiata scettica, ma l'afferra e la alzo. Alzo l'altra mano in aria "Bronwyn Rojas, giuro solennemente di non ucciderti oggi o in futuro. Okay? "
"Sei ridicolo" mormora diventando ancora più rossa.
"Mi preoccupa il fatto che tu stia evitando la promessa di non uccidermi"

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...